Prenota!

Stanza 1

Carpegna, il monte e alcune note utili (by Mauro e Rosella)

Due nostri ospiti si sono presi una bella vacanza e hanno dedicato a tutti gli ospiti che sarebbero seguiti il loro diario turistico. A Mauro e Rossella il mio personale ringraziamento ma sono sicuro che molte altre persone li ringrazierebbero volentieri per le loro utili, ricche e pratiche informazioni. ... I nostri itinerari iniziano da Carpegna, dove ha avuto luogo il nostro soggiorno. I nostri consigli: il centro storico, dove l’imponente Palazzo dei Principi Carpegna Gabrielli Falconieri si affaccia su piazza Conti, dominando sopra il resto degli edifici e sulla conca verde di Carpegna. E’ possibile prenotare presso la proloco, sita nella stessa piazza, una visita guidata con un’eccellente guida: Fabio Fraternali. Chiesa di San Nicolò Parco delle Querce con monumento al conte Mario di Carpegna, fondatore degli scout cattolici italiani. Fuori dal parco sosta camper attrezzata. Pieve romanica di San Giovanni Battista (1182) Chiesa di San Sisto al cimitero, con zona absidale romanica e cripta sostenuta da capitello ornato da foglie di acanto stilizzato. Il comune di Carpegna e la pro loco, ogni estate organizzano spettacoli culturali al Giardino di Mezzanotte e intrattenimenti serali di vario genere nel centro storico. Da non dimenticare, l’ottima cucina della zona che vanta diversi piatti caratteristici. Tra i prodotti d’eccellenza l’ottimo Prosciutto di Carpegna DOP, a cui è dedicata anche una festa nel periodo estivo. Dall’abitato si può arrivare sul monte Carpegna (m 1415), percorrendo le salite care ai ciclisti, teatro di alcune edizioni del giro d’Italia e palestra di allenamento di Marco Pantani. Lungo tutta la strada si incontrano frasi del mitico “pirata”, che qui preparava le sue vittorie. In un punto panoramico, si ammira anche “il cielo di Pantani”. E’ possibile arrivare in auto fino al “Cippo”, con il monumento al campione dell’artista Francesco M. Tigli. All’ombra dei boschi, c’è un’area attrezzata per camper e un campeggio. Da qui si può raggiungere, a piedi, la cima del monte Carpegna. Il monte Carpegna costituisce il cuore del Parco naturale del Sasso Simone e Simoncello. Il Sasso Simone (m 1204) e Simoncello (m 1221), enormi massi calcarei, dominano un paesaggio formato da fitte foreste, pascoli, calanchi argillosi. Qui gli spazi sono liberi, la natura è selvaggia , il silenzio sacro. Molti sentieri conducono ai due sassi. L’Ente parco e le associazioni locali organizzano ogni anno una serie di escursioni guidate sia per escursionisti turistici che per esperti. Particolare naturalistico degno di nota: questa zona è ricca di chiocciole. Sono esemplari stupendi, dal guscio resistente che, dopo acquazzoni e temporali estivi, col loro incedere lento punteggiano campi e prati attorno a Carpegna. Si può raggiungere il monte Carpegna anche passando da Calvillano, poche case e una piccola piazza dove c’è una fontana di sasso e dove si può far sosta per gustare una piada. Proseguendo, si incontra il piccolo lago Monte Pietracandella a 1000 m, profondo 3.50 m. Da qui si sale all’eremo di Monte Carpegna a 1300 mt con il santuario della Madonna del Faggio, meta la prima domenica dopo ferragosto, di un pellegrinaggio “storico”, risalente ai tempi antichi, che partendo da paesi e parrocchie diverse raggiunge a piedi il santuario dedicato al culto della Madonna.

Contattaci

Phone: +39 347 1406480
Email: info@ilbughetto.it

B&B il Bughetto

Via Poggiale, 16
Carpegna (PU)